Sapevate che la parola “cliente” deriva dalla parola latina cliens, clientis?

Chi erano i clientes? I clienti erano le persone del popolo, i poveracci insomma, che si svegliavano presto (verso le 4-5 del mattino) e si avviavano verso la casa (lat. domus) del loro protettore (lat. patronus) per dargli il saluto mattutino (lat. salutatio matutina). Il padrone si sedeva sulla panchina (lat. tabulinum) e li salutava, per poi ascoltare i loro problemi e le loro richieste e gli prometteva di risolvere tutto. Gli dava poi un po’ di cibo e li mandava a casa.

Ogni padrone aveva un numero diverso di clienti, ma più ne aveva e più forte e influente era. Sembra assurdo? In realtà, no. I clienti facevano tutto quello che i loro padroni gli dicevano, incluso votare alle elezioni per il candidato che il padrone appoggiava (o per il padrone stesso, se si fosse candidato).Anche la parola “candidato” viene dal latino, dall’aggettivo candidus, che significa “bianco”. Perché? Perché i candidati si mettevano le toghe bianche per farsi conoscere dal popolo durante le elezioni. Però, questa è un’altra storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu