È mezzanotte passata… Ma mi trovo questa foto di qualche anno fa e mi viene la voglia di condividerla con voi.

Si chiama la “pita”, un nome generico che nei Balcani significa una sfoglia ripiena di… formaggio, carne, zucca, spinaci, patate, ecc.

Noi la mangiamo normalmente con lo yogurt, ma non quello denso, conosciuto come yogurt greco, ma uno yogurt più liquido che – può sembrare strano, ma – rende l’esperienza più piena e soddisfacente.

Pita con formaggio fresco e ortaggi

Come sempre quando torno a casa di mia mamma, chiedo delle cose semplici: la pita (formaggio/carne/spinaci…), la proja, il kačamak (una specie di polenta più densa che si mangia insieme a kajmak, cioè formaggio invecchiato spalmabile o formaggio fresco normale, la heljdopita (pita di grano saraceno), e torno bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu